Cap d’Any 2019 in piazza, dai Maneskin a Gianna Nannini: ma tutto nacque ad Alghero…

maneskin

Sarà un San Silvestro coi fiocchi in Sardegna, con tanti eventi sparsi nell’isola: si va da Gianna Nannini che si esibirà a Castelsardo ai Maneskin che saranno di scena ad Olbia, passando per una reunion che coinvolgerà quattro dei più importanti dj italiani di tutti i tempi come Albertino, Molella, Prezioso e Fargetta (ad Alghero). Il tutto senza dienticare Mannarino a San Teodoro, i Subsonica a Cagliari e il Formentera Tour di Radio 105 ad Oristano. Insomma, ce n’è per tutti i gusti.

Non tutti, però, sanno che la tradizione del Capodanno in piazza, in Sardegna ma anche in tutt’Italia, fu inaugurata nel 1996 con l’iniziativa Cap d’Any (nome catalano del Capodanno) ad Alghero. In quell’occasione fu l’Azienda autonoma di soggiorno e turismo di Alghero a inventarsi la manifestazione, portando sul palco musicisti e deejay in grado di portare quanta più gente possibile in piazza. All’epoca fu Piero Marras il primo artista ad inaugurare quella che poi sarebbe diventata una tradizione irrinunciabile per tanti sardi: Marras si esibì in Piazza Sulis e la manifestazione riuscì a raccogliere un successo di pubblico anche maggiore delle più rosee aspettative, con arrivi anche di turisti stranieri, nonostante la mancanza di linee low-cost. Insomma, il Cap d’Any in piazza prosegue a gonfie vele anche nel 2019 in Sardegna…